giovedì 25 aprile 2013

Storia di un filato artigianale....ovvero ciò che realizzeremo insieme nel prossimo corso base di filatura manuale della lana....


Prendiamo l’esempio della lana, e partiamo dalla pecora… bè non proprio perché una volta tosata, il vello va selezionato, e quello adatto alla filatura va lavato TANTO!
 
Le nostre e mani artigiane partono dalla lana già pulita e pettinata che a questo punto può prendere diverse strade:


LA TINTURA

 
Allora noi scegliamo foglie, fiori, cortecce, o bacche freschi o essiccati, e iniziamo a colorare.
Si scopre così che qualità diverse di lane o di fibre prendono le tinte in modo molto differente, e poi basta usare una temperatura più o meno alta, o aggiungere qualche piccolo ingrediente  come aceto, ammoniaca, un chiodo arrugginito o un filo di rame… e le sfumature diventano infinite!
 
Un’altra passaggio che possiamo far fare alla fibra di lana prima di filarla è…...
 LA CARDATURA
 
Il filato ottenuto da fibre cardate ha una colorazione a pacchetti casuali, non sfumata, e un corpo naturalmente irregolare :
 
Sia che la lana sia tinta o cardata o semplicemente lavata, alla fine l’ultimo passaggio è proprio :
 
LA FILATURA
 
La fibra ora viene ritorta semplicemente ruotando su sé stessa… Sarà l’esperienza delle mani filatrici a dare un filato sottile, usando pochissima fibra alla volta, oppure spesso, o ancora irregolare, ondulato, più morbido o più resistente.
I filati si creano un capo alla volta, e poi possono essere binati, accoppiando i singoli capi a dare un filo più spesso, resistente e con infinite possibili forme diverse!
 
 
 
 
 
 
 
Durante il corso residenziale che faremo il 4 e 5 Maggio nella splendida cornice dell'agriturismo Artemisia a Montoggio faremo esperienza di filatura manuale con le ruote seguendo questo programma:
SABATO MATTINA
Inizio corso ore 10
·         Conoscenza delle fibre naturali di origine animale e vegetale (caratteristiche tecniche, provenienza)
Toccando con mano le diverse fibre racconteremo le loro caratteristiche e compileremo alcune schede di catalogazione
·         La filiera artigianale della lana dalla pecora al maglione (tosa, lavaggio, cardatura, filatura)
·         Le fasi della filatura a mano con le ruote dalla fibra lavata tinta o naturale al filato
SABATO POMERIGGIO
·         Gli strumenti che utilizzeremo nomenclatura e uso delle varie parti
·         Iniziamo a fare esperienza di filatura preparando le nostre fibre non tinte con le carde manuali  e con la cardatrice a tamburo
·         Scelta delle fibre da utilizzare  e progettazione del filato
·         Esperienza di cardatura
·         Esperienza di filatura
DOMENICA MATTINA
·         Ispirandoci ai colori della primavera scegliamo progettiamo il filato che vogliamo realizzare scegliendo tra le fibre tinte naturalmente i colori che vogliamo utilizzare
·         Cardatura delle fibre scelte e realizzazione di un batt personalizzato  con la cardatrice a tamburo e di rolag con le carde manuali
·         Filatura con le ruote produzione di un filato ad un capo
DOMENICA POMERIGGIO
·         Filatura con le ruote produzione di un filato a due capi
·         Come si crea una matassa (strumenti utilizzabili) e come si “finisce” il filato realizzato
 A seconda del numero dei partecipanti e degli interessi emersi verranno trattati in modo più o meno approfondito i diversi argomenti.
 

Nessun commento:

Posta un commento