martedì 6 agosto 2013

Legami

In questi mesi abbiamo conosciuto realtà e persone estremamente interessanti e significative per noi.
Percorrendo la strada che abbiamo tracciato verso la riscoperta e valorizzazione delle arti tessili abbiamo cercato di capire quali altre realtà (associazioni, enti, persone, creativi, ..) nella nostra città in particolare potevano essere interessate a condividere con noi alcuni tratti di questo sentiero.
E’ stato così che qualche mese fa abbiamo incontrato Milena dell’Associazione Terra! Onlus, una realtà incredibile che sta realizzando a Genova e in Liguria orti sinergici stupendi. Le attività di questa associazione non si limitano all'agricoltura sinergica vi invitiamo a dare un’occhiata al loro blog  che è sicuramente più preciso ed esauriente.

Con Milena l’intesa è stata istantanea, noi cercavamo un posto significativo dove poter seminare e mettere a dimora alcune piante  tintorie che non avrebbero potuto trovare dimora migliore degli orti sinergici da loro realizzati.
Ma, come sempre accade quando persone con ideali e valori affini si incontrano, i processi si sono moltiplicati ed è così che è nata l’idea di un laboratorio di tintura naturale da realizzarsi al campo estivo che ogni anno l’associazione organizza alla “Tabacca” sulle alture di Genova Voltri.

Il laboratorio è stato entusiasmante , la cornice perfetta, un campo assolutamente spartano dove ogni elemento (cucina all'aperto  i servizi igienici, le docce, la zona orto, ecc.) è pensato e realizzato nel rispetto dell’ambiente e con la massima ottimizzazione delle risorse presenti.

Gli ospiti del campo dopo ascoltavano quasi incantati le magiche le nostre “storie di tintura naturale” forse un po’ increduli all'inizio sulle reali possibilità offerte dalle piante tintorie e divertiti dal fatto di esserne  inconsapevolmente circondati da alcune di loro.
L’idea di tintura che abbiamo realizzato è stata la realizzazione di strisce di cotone tinte e sovra tinte in diversi bagni dopo averle piegate ed annodate.


Al termine del laboratorio quando le strisce tinte nelle combinazioni più diverse e spontanee di ogni partecipante, sono state srotolate e stese una accanto all’altra, un coro di sorpresa e gioia è salito dal cuore di ognuno di loro e dal loro al nostro.



Tornando a casa, ripensando ai laboratori e alle esperienze di questi primi mesi dell’associazione,  ci siamo ritrovate nuovamente a constatare come persone diverse in contesti diversi, attraverso la creazione collettiva e condivisa di quelle che ormai noi abbiamo battezzato come "arti in fibre", esprimano tutte la medesima sensazione di soddisfazione che prescinde dal risultato ma è legata perlopiù all'esperienza di aver manipolato e giocato con materiali,strumenti e pratiche "originarie".

Nessun commento:

Posta un commento

Un nuovo anno sta per cominciare...

Eh si perchè ci sono due calendari in vigore: quello solare e quello didattico o delle attività che inizia con il mese di Settembre. Solit...