martedì 21 gennaio 2014

Una matassa al giorno per 100 giorni

Da oggi parte  un giochetto, ogni giorno per 100 giorni publicheremo la foto di una matassa filata.

Di essa diremo la composizione delle fibre, le caratteristiche della tintura e la tecnica di filatura.

Ogniuno di voi poi nei commenti darà un nome alla matassa e noi ogni sera sorteggeremo uno dei nomi.

Ci sembra un modo divertente di rendervi partecipi delle nostre creazioni.

                       .....quindi partiamo


 
      Questa matassa è realizzata in tre passaggi, il primo step è la realizzazione del primo capo filato regolare e tinto con radice di robbia

 
                                                   il secondo passaggio è l'aggiunta irregolare ed intervallata di fibre di mohair tinte con teal, indaco, e campeggio
 

             il terzo passaggio è la doppiatura con filo sottile di lino


Il risultato finale è una calda e morbida matassa che aspetta di ricevere da voi il giusto nome.





5 commenti:

  1. bellissima questa lana e simpatica l'iniziativa, io propongo "SUNSET" e aspetto nuove meraviglie :-)
    Silvia

    RispondiElimina
  2. Mentre mi ruberei l'intera matassa, SPETTACOLARE, lascio in mio nome "CROMIA", ed attendo di sapere se i coloranti sono polvere o alimentari. FAVOLOSA e voi BRAVISSIME! Mi piace! NI

    RispondiElimina
  3. Ciao io la denominerei " nuvola autunnale ". Buon lavoro.

    RispondiElimina
  4. proprio un bel gioco, di quelli che stuzzicano la fantasia! ci provo...questa magnifica matassa la chiamerei "lamponi e riccioli di nuvole" che dite, può andare?

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutti per aver partecipato anche a chi lo ha fatto da FB il nome sorteggiato è in alto a sinistra nel blog.

    Per Cromia noi tingiamo con le piante tintorie, in questo caso radice di robbia, polvere di indaco legno campeggio e Teal

    RispondiElimina